Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
Alterele

ERUZIONI SOLARI, QUANDO IL SOLE FA LE BIZZE

10 Settembre 2012 , Scritto da Eleonora Gitto Con tag #astronomia

Fratello Sole, la stella a noi più vicina, sembra fare le bizze. L'attività solare risulta drasticamente minore negli ultimi anni. Cerchiamo di capire cos'è successo e cosa succederà.

Un Sole dormiente. O quasi. Da un paio d’anni a questa parte, tranne rare eccezioni, la nostra meravigliosa stella se ne sta buona, mostrando un’attività energetica al di sotto della norma. Contrariamente alle previsioni, che dovrebbero dare un’attività solare in decisa crescita, sulla superficie apparentemente liscia di questa bolla di gas incandescente, succede nulla o quasi. Le macchie solari, quelle zone scure a temperatura più bassa che sovente si notano sulla sua superficie, sono rare, e comunque in numero molto minore a quelle previste in base al cosiddetto “ciclo undecennale solare”. Tuttavia, a volte, qualche segnale di risveglio c’è, come il 24 febbraio scorso, quando un gigantesco ed estremamente spettacolare flare (eruzione) sulla superficie, ripreso dal Solar Dynamics Observatory, ha destato la curiosità degli astronomi e non solo.

A tutto questo pare ci sia ora una spiegazione, che viene proposta da un gruppo di astronomi indiani dell’Istituto di Kolkata. Sembra si sia verificato uno scompenso nella “corrente di plasma” periodica che trasporta il materiale sulla superficie della nostra stella; la quale corrente, per l’appunto, genera le macchie solari. Ma, a fronte di questo rallentamento nel periodismo, l’attività energetica ha comunque dovuto trovare uno “sfogo”, riscontrabile anche in quella gigantesca eruzione, alla quale probabilmente ne seguiranno altre. Mai fidarsi quindi del sole che riposa. Se da una parte la preoccupazione dei disturbi alle trasmissioni radio, al giorno d’oggi, è praticamente ridotta al minimo a causa di altri veicoli di trasmissioni (internet e telefonie varie); dall’altra, paradossalmente, la minore produzione energetica della nostra stella comporta una minore produzione del vento solare, cioè quel flusso di gas - emesso dall’atmosfera di una stella - che funge anche da scudo di protezione per le radiazioni cosmiche ad alto tasso di energia, potenzialmente nocive, le quali rischiano di impattare con maggiore intensità sulla superficie del nostro pianeta.

Eruzione solare

Eruzione solare

Esclusiva sul fenomeno Brillamenti Solari

Condividi post

Commenta il post